Confessioni: 10 minuti.

Lo confesso: ho ceduto.

Ma solo per 10 minuti. Il tempo di crearmi un account, dare una sbirciata sul sito, vedere che in pochi minuti il mio profilo veniva scandagliato da uomini di mezza Italia che piombavano come falchi sulla preda, ricevere diversi like e una richiesta di chat con scritto “come mai misteriosa?” (ancora sto cercando di capire misteriosa de che) da uno che non rientrava neppure nel range di età che avevo impostato per la ricerca, per poi andare sulle opzioni e cancellare il profilo.

Non ce l’ho fatta. Vedevo facce che non mi piacevano di persone che a parer mio avevano ben oltre degli anni dichiarati. Ma almeno mi sono tolta il dubbio del provaci, che ti costa? Niente, non mi costa niente. Ma dopo quest’ultimo tentativo, venuto dopo 3 anni e mezzo di inattività totale, sono sempre più convinta di non essere fatta per le nuove conoscenze su siti di incontri.

O forse non sono fatta per le nuove conoscenze e basta! 😂😂😂 Ho nuove serie tv da vedere (ieri notte ho finito di vedere dottor House, stronzo ma affascinante, o forse affascinante proprio perché così stronzo? 🤔🤔🤔), già salvate sul mio prime video, bei libri da leggere (ho superato quota 40 letti in un anno e ne ho già altri pronti sul comodino), esercizi da fare alla batteria, Penny da portare a passeggiare, chi ha tempo e voglia per dedicarsi a coltivare rapporti umani? 😂

Ce la posso farcela!

Pensieri sparsi: cosa non si fa per conoscere qualcuno…

Ieri notte parlavo con un amico (uno dei pochi superstiti) su Wathsapp e lui mi spronava a darmi una mossa, anche ricorrendo a siti o app di incontri, per uscire un attimo dal mio guscio. Ero molto restia alla cosa, anche perché le esperienze avute sinora con persone conosciute online non sono state molto lusinghiere, se si eccettua il tasto amicizia (e lui è uno di quegli amici conosciuti online, quando giocavo sui gdr, e poi diventato amico anche nella vita reale). Gli ho fatto le mie rimostranze al riguardo, gli ho detto che non sono la tipa che va in cerca di cose sulla realtà virtuale, anche perché mi spaventa da morire interagire con persone che magari vogliono solo una certa cosa, mentre io non sono affatto quel tipo di persona.
Lui ha riso e mi ha detto che al massimo se capitava il mandrillo potevo sempre ringraziare e declinare l’invito; e che lui ha conosciuto proprio attraverso un sito di incontri il suo ragazzo, con cui sta da ormai tre anni. E va beh, mi son detta. Che sarà mai allora… Certo non cerco l’amore della vita, ma neanche un tizio da una botta e via. Alla fine ciò che voglio è soltanto parlare con qualcuno, conoscere qualcuno di nuovo, magari anche fare solo amicizia.
E così ho ceduto. E spero di non aver fatto un grosso errore.
Premetto che non ci capisco una cippa di sti siti e di ste app, così ho preso la prima che mi ha nominato e l’ho scaricata stamattina, a mentre fresca e dopo averci dormito su.
Ciò che ho visto era più o meno la fiera dell’ormone impazzito, a parte qualche eccezione che ha suscitato il mio interesse, ma sarò sincera, l’apparenza è una cosa, la sostanza è ben altro.
In ogni caso ho provato a dare qualche chance a qualcuno, alla fine cliccare su un’opzione più che su un’altra non è così difficile. Ora me ne starò ad aspettare, a vedere se si faranno vivi solo assatanati di sesso (e siori, la porta è da quella parte, grazie!) oppure se esistono ancora persone normali, interessate a normali interazioni sociali. Ma la vedo molto in salita…