Vita da player: pazzoidi alla tastiera

Quando ho ripreso a giocare sui gdr pbc il mio timore più grande era di ritrovarmi davanti dei pazzoidi da tastiera: ovvero, quelle persone che non capiscono la differenza tra il gioco e la realtà ed arrivano a pensare che le due cose coincidano, mettendo in atto dei comportamenti a dir poco fuori luogo, che portano poi inevitabilmente a rovinare il gioco di chi gli sta vicino.
Se si ha la fortuna di incappare in gestori di land seri, questi personaggi hanno vita breve all’interno del gioco.
Ma se i gestori sono persone che non sono interessati al benessere dei propri utenti, ma preferiscono trincerarsi nell’indifferenza o peggio favoriscono proprio questi elementi ignobili, beh, allora le cose sono ben diverse.
Sulla land in cui giocavo sino a ieri pensavo di aver trovato un piccolo angolo di tranquillità, dove divertirmi la sera e sentirmi un po’ meno sola. Mi sbagliavo di grosso.
Proprio il player con cui più avevo legato nel gioco, con cui peraltro giocavo una relazione con in previsione un matrimonio, un evento atteso da circa un mese e che si sarebbe dovuto tenere oggi, ha iniziato a dare di matto.
Praticamente si comportava quasi come se io fossi di sua proprietà, non sopportava che scherzassi con altri, faceva dei ricatti sul gioco se non facevo quello che non voleva lui.
Avevo anche iniziato a giocare su una seconda land e lui è venuto pure lì, quando ancora i rapporti erano normali, ma nel giro di un mese ha rovinato il mio gioco in entrambi i posti. Tra l’altro ha fatto delle cose assurde anche nei confronti della gestione del secondo gioco e più veniva ripreso, più diceva di aver compreso, salvo poi ricomportarsi esattamente allo stesso modo e arrivare a portarmi all’esasperazione.
Motivo per cui la gestione del secondo gioco, che è molto seria, gli ha imposto di non contattarmi più e poi lo ha addirittura allontanato in via definitiva dalla land.
Poiché si è risentito della punizione pre allontanamento, ha pensato bene di rovinare anche il gioco sulla prima land (a casa mia si chiama metagame, ma i gestori di questa land fanno valere i regolamenti solo con chi pare a loro e quando pare a loro). Fatto sta che, a seguito di tale comportamento scorretto ed immaturo e visto che chi doveva sanzionarlo se n’è lavato le mani, ho deciso di smettere di giocare in quella land.
A me le polemiche non piacciono, i sotterfugi per accaparrarsi il favore degli altri player sparlando e facendo la vittima mi fanno venire il voltastomaco.
Piuttosto che fare inutili polemiche preferisco salutare educatamente e andarmene via.
In ogni caso la seconda land, che peraltro apre i battenti al pubblico a fine mese e di cui ho l’onore di essere tra gli amministratori, ha tutto un altro modo di fare. Non smetterò di nuovo di giocare e divertirmi per colpa di un idiota (per giunta un idiota sposato che invece di stare con sua moglie passa le ore di tutte le sante sere della settimana a giocare con altre donne, con cui chiaramente rimane coinvolto sentimentalmente essendo incapace di capire che le cose che si giocano non sono vita vera. Povera moglie…)
Detto questo, evitate le land pbc che hanno come argomento un certo telefilm basato su un certo film con alieni egiziani e terrestri che viaggiano nello spazio attraverso un anello gigante.

Vita da Player: emozioni.

Ieri sera, durante la mia quotidiana role sulla land che frequento ormai da alcuni mesi, ho ricevuto una sorpresa di quelle per cui una donna farebbe carte false.
La mia pg era a cena a lume di candela col fidanzato, quando lui, poco prima del dessert, la invita a ballare nel loro salotto, mettendo in sottofondo la loro canzone. Quando ecco che ad un certo punto si inginocchia e le chiede di sposarlo, mostrandole un anello bellissimo.
Vi giuro che in quel momento mi sono sentita come se la proposta fosse stata fatta a me in persona. Era tutto perfetto, tutto come noi donne romantiche e sentimentali sogniamo che sia. Per un attimo ho desiderato di esserci io al suo posto, di avere io al mio fianco un uomo così dolce e premuroso, così attento ai particolari…
In ogni caso sono stata così contenta di come è andata la cosa che anche oggi, ripensandoci, mi veniva da sorridere.
Comunque, la mia pg ha naturalmente accettato la proposta di matrimonio e ora c’è da organizzare un matrimonio!
Ogni tanto qualche piccolo episodio che mi dona il sorriso…

Vita da Player: amori travolgenti.

Tutto ciò che sogno nella mia vita reale e che vedo nei miei sogni notturni, si realizza invece nella mia vita parallela nel fantastico mondo dei gdr online by chat. La mia pg si è perfettamente integrata nell’ambiente, ha fatto nuove amicizie e si è follemente innamorata di un capitano dei marine da urlo, ricambiata alla follia, peraltro. Immagino che avere come avatar Natasha Romanov l’abbia aiutata a far breccia, almeno all’inizio, ma alla fine, in questi casi, non è tanto chi ti presta il volto, quanto come scrivi. E al mio partner piace molto come scrivo. A dire il vero ci siamo trovati in sintonia sin da subito e devo dire che sta nascendo anche una bella amicizia, al di là del gioco.
Tornando però al giocato, dopo due mesi di conoscenza, approfondimento del sentimento e situazioni estreme in cui i due hanno rischiato più volte la pelle, alla fine l’amore è sbocciato e i due piccioncini quando possono si rintanano nella loro casetta a fare cenette romantiche e maratone di Futurama in tv.
Ciò che non è dato avere nella vita reale, lo si conquista in quella virtuale.
Comincio ad invidiare la mia pg, anche perché quel gran figo del capitano ha come avatar Stephen Amell, che non mi dispiacerebbe avere come fidanzato nella vita reale.
ah, me tapina! Misera Catulla, desinas ineptire!

Vita da Player: sabato sera.

Come già dicevo l’ultima volta che ho scritto di questo argomento, la mia pg ha una vita sociale ben più viva e divertente della mia. Ieri sera è stata invitata ad uscire e stasera ha stracciato a ping pong un matematico e un sergente maggiore dei marines! Tutto molto bello e divertente, non giocavo a ping pong da secoli e non mi si invitava ad un appuntamento da… millenni?
Magari fosse così anche nella realtà! Però almeno posso dire di passare un sabato sera diverso e che finalmente non mi annoio da sola davanti alla tv.

Vita da player: primo bilancio

Nei giorni scorsi ho detto che avrei ripreso a ruolare per avere un po’ di compagnia la sera prima di andare a dormire, dato che sono quasi sempre sola. Ho messo in atto i miei propositi. Inizialmente mi sono iscritta ad un play by chat basato su harry potter, ma non è andata bene. Dopo due giorni passati a leggere regolamenti, a fare la scheda del pg e a chiedere delucidazione ad un moderatore molto gentile, decido di fare la ruolata introduttiva. Faccio il primo post, sei righe contate, e dopo averlo appena inviato un altro moderatore mi riempie di rimproveri e di mail di gestione, incapace lui peraltro di distinguere l’On game dall’Off game. Ora, avendo io intenzione di giocare e non di stressarmi, ho deciso seduta stante di lasciar pardere quella land. A suo tempo ho avuto modo di amministrare dei giochi di ruolo e quel moderatore ha fatto tutto quello che non si deve fare con i nuovi utenti. Risultato: fuga senza possibilità di appello.
Non mi sono data per vinta. Ho cercato un altro gioco e ne ho trovato uno basato su una serie tv che mi piaceva. Mi iscrivo e non appena entrata in land vengo accolta da un moderatore che mi spiega come funziona, mi fa fare dei giri di prova in ruolata e nel giro di un’ora mi rende edotta del funzionamento generale del gioco. Accoglienza top, idem gentilezza.
Inutile dire che sono rimasta e che im questi ultimi giorni ho avuto modo di divertirmi come non facevo da ormai 5 anni.
Perciò ho deciso di raccontare ogni tanto come procede la mia vita da player.