Nulla.

Invisibile,
La mia immagine allo specchio.
Sorde,
Le orecchie alla mia voce muta.
Trasparente,
A te che vedi ma non guardi.
Insignificante,
La mia sostanza annichilisce
per l’indifferenza.
Nulla mi fai sentire,
Il Nulla divento, per te.

Uno sguardo.

Basta uno sguardo,
Soltanto un lieve incrociare
I verdi occhi tuoi,
Che scrutano la mia anima
Indagatori.
Ed ecco che la terra si muove,
Si fa sabbia e mi
Inghiotte.
Sprofondo rapita,
Incapace di muovermi,
Ormai prigioniera.