Recensioni: “I salici ciechi e la donna addormentata”, Murakami Haruki 41/20

7197VearrpL

In questa raccolta di racconti di Murakami troviamo 24 brevi storie, di lunghezza variabile, scritte dall’autore in vari periodi della sua produzione e poi messe insieme in questo libro. Non scriverò la trama di tutte, ci metterei troppo tempo, ma ho deciso di soffermarmi su alcune che mi hanno particolarmente colpito. In tutte sono presenti i classici ingredienti delle storie di Murakami, il gusto per il surreale, per le situazioni strambe, la presenza di personaggi a volte inquietanti, misteriosi, sicuramente fuori dall’ordinario.

Può capitare che il racconto funga poi da spunto per lo sviluppo di un romanzo, come in La Lucciola, che verrà poi sviluppato nel bellissimo Norwegian Wood; o di ritrovare dei personaggi già protagonisti di altre storie, come ne La pietra a forma di rene che si spostava ogni giorno, dove il protagonista è Junpei, già visto nel racconto Torte al miele della raccolta Tutti i figli di Dio danzano; ancora ne I gatti antropofagi troviamo degli elementi che poi verranno sviluppati ne La ragazza dello Sputnik. Ne Il settimo uomo e Hanalei Bay è presente una nota struggente collegata al racconto di persone morte a causa del mare, insieme all’elemento del mistero (presenza di fantasmi e di spiriti inquietanti).

Ogni racconto porta in un mondo particolare, a volte anche coincidente con l’autobiografico. In Il folclore dei nostri tempi – preistoria del capitalismo avanzato, cha riporta la storia di un ex compagno di scuola di Murakami, è interessante l’ambientazione. Murakami scrive di aver incontrato il suo ex compagno di scuola durante la sua permanenza in Italia, per la precisione durante un viaggio che lo condusse a Lucca. Ed è qui che gli viene raccontata la storia che mette a sua volta per iscritto. E così si viaggia non solo metaforicamente, ma anche fisicamente, tra il Giappone, le Hawaii e l’Italia. Un viaggio che vale la pena di intraprendere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...