Georgiche de noartri: bilancio di fine estate.

L’autunno è alle porte e posso finalmente fare un bilancio di com’è andata la stagione estiva. Devo dire che ho imparato tante cose, sia documentandomi suo web che vivendole nella pratica. Ho avuto anche delle soddisfazioni, in primis il riuscire a far crescere delle piante, io che per il giardinaggio sono negata, in secundis l’aver ottenuto persino dei frutti.

La coltura che mi ha dato maggiori soddisfazioni è stata quella dei pomodori, che tuttora continuano a produrre dei ciliegini dal sapore delizioso.

Deludente invece la coltura delle zucchine: dopo aver prodotto 3 o 4 zucchine, le piante ha hanno smesso di produrre per fare solo fiori maschi e qualcuno femmina, che però ingialliva anzitempo. Per questo motivo a inizio agosto ho deciso di eliminarle e di piantare al loro posto dei cetrioli e dei finocchi.

Delle piante di peperone, una sta portando a maturazione dei frutti, le altre due ancora crescono.

Delle melanzane, una sola ha prodotto qualcosa (ho letto che questa coltura è difficile, soprattutto in vaso).

Le piante di cavoletti continuano a crescere, ora che le farfalle cavolaie hanno smesso di attaccarle.

Alla fine non posso lamentarmi, per essere stata la prima volta che facevo qualcosa di simile è andata bene.

7 pensieri su “Georgiche de noartri: bilancio di fine estate.

  1. Un bilancio di fine estate molto agricolo…!
    Vorrà dire che io proverò con i pomodori e non con le zucchine.
    Ma la tua esposizione? Io ho qualche cm2 esposto a nord (quasi sempre in ombra).
    Credo che ogni pianta voglia una certa esposizione e una certa acidità del terreno .
    Per esempio il basilico non vuole la luce diretta e vuole terreno acido: con l’acqua del rubinetto (che è lievemente alcalina) il basilico diventa giallo. Bisogna aggiungere qualche goccia di limone.
    È un esempio.

    "Mi piace"

    1. Ho la fortuna di avere un giardino con esposizione multipla, per cui a seconda del tipo di coltura metto le piante dove stanno meglio. Per quanto riguarda il terreno personalmente ho utilizzato del terriccio specifico per ortaggi, poi quando necessario ho concimato usando sia dello stallatico che del concime in granuli.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...