Recensione: “Zen 3.0 – La via della meditazione”, Maestro Tetsugen Serra 8/20

Da un po’ di tempo a questa parte ho iniziato a pensare alla meditazione. Essendo totalmente estranea a questa pratica volevo saperne un po’ di più e siccome il mondo dello zen mi ha sempre affascinato, ho cercato un libro che mi parlasse di questo tipo di meditazione.

Ho comprato così questo testo, scritto da un monaco zen italiano, che racconta la meditazione zen spiegando che può essere fatta nei diversi momenti e nelle diverse situazioni della giornata, da quando ci svegliamo la mattina a quando andiamo a dormire la notte. Si può meditare mentre si va al lavoro, mentre si lavora, mentre si cucina o si mangia. E per farlo non bisogna essere degli esperti (cosa questa che mi ha fatto tirare un gran sospiro di sollievo).

Nel libro il maestro Tetsugen Serra parla di mindfulzen, una sintesi tra mindfulness e zen: parla infatti di meditazione consapevole. Consapevolezza è il concentrarsi sul qui e ora, sull’essere presenti a se stessi. Ho trovato molti spunti di riflessione tra le parole di questo libro, concetti che possono essere applicati alla vita di tutti i giorni per vivere meglio.

Mi ha colpito molto il capitolo che riguarda la sofferenza. Il maestro dice che si può meditare anche sulla propria sofferenza e dice che saperla accettare, non rifuggirla è l’unico modo che aiuta a superarla; questo può essere fatto tramite la meditazione.

Penso che questa lettura sia utile, soprattutto da mettere in pratica per chi come me sente che deve concentrarsi sul proprio io per ripartire da zero e comprendere il senso della propria vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...