Pensieri sparsi: breve storia triste.

Mi scoppia la testa. Da questo pomeriggio l’emicrania non mi dà tregua, ora che il lavoro sta prendendo una buona piega io mi riduco a cadavere sul letto.

Che palle…

Almeno avessi qualcuno che mi massaggiasse i piedi o mi facesse delle coccole meritate, me tapina. Ed emicranica.

E niente cena con l’uomo affascinante. Fine della breve storia triste.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...