Confessioni: una penna in mano.

Da un po’ ci penso, soprattutto la sera quando mi ritrovo nel mio letto a leggere. Mi dico che sarebbe bello buttare giù nuove idee, nuove storie. E si è ripresentata nella mente l’idea di scrivere una storia a quattro mani con un amico, ex compagno di liceo, collega di studi universitari, giornalista grande amante del cinema e ora appena specializzato in archeologia. Così ieri gli ho scritto e gli ho chiesto se la cosa poteva interessarlo. Mi ha detto che se ne può parlare e vedere se è possibile. Sarei curiosa di vedere che ne viene fuori.
È da tanto che non scrivo una storia, forse è il momento di riprendere la penna in mano (metaforicamente parlando).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...