Confessioni: Fobie.

Chi di noi non ha paura di qualcosa? C’è chi sviene alla vista del sangue, chi scappa se vede anche solo da lontano un minuscolo insetto, o un rettile strisciante, o qualsiasi altra forma animale popoli il nistro pianeta. C’è chi non sopporta di stare all’ultimo piano di um palazzo e chi non riesce ad entrare in un ascensore.
Personalmente temo diverse cose: se c’è una vespa nei paraggi batto il record dei 100 metri di Bolt; se posso non salgo a grandi altezze e state pur certi che non farò mai di mia spontanea volontà un lancio col paracadute.
Ma c’è una cosa che temo più di tutte: ho una fottuta paura, diciamo puro terrore, di morire.
E non statemi a dire che tanto prima o poi ci deve toccare, o altre frasi di tal greggia, perché ci sono dei momenti che al solo pensare che un giorno smetterò di respirare, che il mio cuore smetterà di battere, che il mio cervello si fermerà, io ho dei veri e propri attacchi di panico.
L’altra notte dormivo, non ricordo che sognavo, ricordo solo che ad un tratto mi sono svegliata gridando qualcosa del tipo che un giorno mi sarebbe toccato morire e non volevo.
È stato bruttissimo…
Quando mi vengono gli attacchi di panico sento il petto sprofondare, come se collassasse al suo interno; il respiro si fa rapido ed in certi momenti lo sento mancare. È come se io morissi in quell’istante. Poi penso cose del tipo che se muoio non lascerò niente di me, dato che non ho figli. E penso che non voglio finire in un loculo, ma preferirei un urna, così non sarò cibo per vermi.
E ho paura di morire giovane, di non riuscire e risollevare le mie sorti, o di perdere ora le persone a me più care… e il dolore mi lacera così forte che mi sento ancor di più morire.
E se una notte mi addormentassi per non svegliarmi più? E se restassi nel mio letto sino a che i miei genitori, preoccupati perché non rispondo al telefono, npn chiedessero al vicino di entrare in casa?
E se qualcuno mi uccidesse?
Sono pensieri terribili… a volte faccio davvero fatica a sopportarli.
Mi sento in trappola, quando la fobia mi prende. E questa cosa me la tengo dentro come un macigno immane.
Se inventassero il modo per renderci ancor più longevi, eternamente giovani, penso che ne approfitterei.
Ma sono certa che se lo inventano succederà quando io sarò ormai polvere.

3 risposte a "Confessioni: Fobie."

  1. Beh… non posso dire di non avere questa paura, ma non è una fobia ossessiva come nel tuo caso.
    La tua si chiama tanatofobia.
    Secondo me ci son cose ben peggiori! Il problema vero è il rimanere in vita in certe condizioni!
    La mia più grande paura è restare in uno stato talmente invalidante da non poter più avere nemmeno l’autonomia necessaria per suicidarmi.
    La morte, in un certo senso, è anche una via d’uscita. Una “uscita d’emergenza”.

    Non può essere così male, se ci si va tutti!
    Pensa non solo alle persone, ma anche agli animali, all’ecosistema: ci sono animaletti che generano un numero altissimo di figli proprio perchè una buona parte servirà come cibo per altri animali; solo una piccola percentuale arriverà a superare la selezione naturale e raggiungerà l’età per la riproduzione… e poi creperanno anche loro.
    Se consideriamo la durata media della vita in confronto a quella dell’universo, possiamo realizzare che siamo qui di passaggio. E’ un attimo, è una breve vacanza, una parentesi, lo stato normale è la non_vita: siamo stati non_vivi per millenni e per altrettanti lo saremo.
    Siamo in un temporaneo stato di tribolazione. Ma è per poco e poi si torna subito a casa.

    Tra l’altro: ma ti sta piacendo così tanto questa vita? Hai così tanto da perdere?
    O forse la tua paura è generata proprio dal fatto che senti di aver molto da dover ancora avere?
    Io penso che la parte migliore della mia vita sia già andata e ora mi aspetta solo la vecchiaia, la malattia, il decadimento, insomma: la parte bella è andata, ora c’è solo la noia.

    "Mi piace"

    1. il fatto è che penso che dopo ci sia il nulla e questo mi terrorizza. Quanto all’avere da perdere, io credo di avere ancora tante cose da fare, posti da vedere; credo di poter essere utile ancora per tanto tempo. Morire mi impedirebbe di compiere delle cose…

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...