Amore lontano.

Cammino lentamente,
mentre il sole scalda questo corpo stanco.
Il profumo della terra bagnata
e dell’erba, rivestita di lucide perle di acqua,
si spande attorno a me,
rinnovando il ricordo delle piovose giornate d’autunno.
Il canto delle cicale tradisce il momento presente,
frutto dell’afosa estate,
colonna sonora del mio percorso distratto,
come la mia mente,
che a stento vede ciò che vive attorno a me.
Altri pensieri la stravolgono nel profondo,
tutti parte dello stesso vortice,
che ruota attorno a te, incognita portante
del mare delle mie incertezze,
chiodo fisso penetrato nelle profondità
del mio cuore,
ferita insanabile, che sanguina copiosamente
e fiacca le mie energie.
Non mi è dato sapere cosa ora occupi il tuo tempo,
se insulse vicende quotidiane,
o il tuo pensiero di me…
Questo è il prezzo da pagare
per un amore lontano,
ma resisto e persevero
per te, premio finale della mia esistenza.

Una risposta a "Amore lontano."

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...